Area Abbonati
LoginPassword

NORME EDITORIALI

(aggiornate al 20/01/2017)

ATTUALI RUBRICHE e relativi responsabili

EDITORIALE(Luciana Indinnimeo)
TUTTO SU(Dante Ferrara, Pier Angelo Tovo)
COME SI FA(Pietro Ferrara, Renato Vitiello)
CASO CLINICO(Annamaria Staiano, Sandra Brusa)
PRO E CONTRO(Maria Elisabetta Di Cosimo, Rocco Russo)
LE SOCIETA SCIENTIFICHE(Luciana Indinnimeo)
QUIZ(Luciana Indinnimeo)

LUNGHEZZA ARTICOLI

1 pagina a stampa = 3.800 battute circa, spazi inclusi (escluse tabelle, figure, bibliografia)

EDITORIALE3.800 battute circa (1 pagina a stampa)
TUTTO SU30.000 battute circa (8 pagine a stampa)
COME SI FA15.000 battute circa (4 pagine a stampa)
CASO CLINICO15.000 battute circa (4 pagine a stampa)
PRO E CONTRO15.000 battute circa (4 pagine a stampa)
LE SOCIETA SCIENTIFICHE15.000 battute circa (4 pagine a stampa)

TITOLAZIONE PRINCIPALE E SECONDARIA

Il titolo dell’articolo dovrebbe essere breve (massimo due righe), possibilmente non tecnico e accompagnato da due-tre righe di sottotitolo (che può essere, invece, tecnico). Eventuali titoli secondari andranno scritti in alto-basso (non tutti maiuscoli).

FIGURE E TABELLE

Dovranno essere allegate in un file a parte (ossia non inserite all’interno del testo) con la numerazione progressiva, la didascalia, le eventuali legende. Per ogni tabella e/o figura dovrà essere inserito chiaramente il richiamo all’interno del testo per il loro corretto posizionamento. Le tabelle devono essere un file testo (non immagine), quindi editabile.
Le immagini devono essere fornite in risoluzione stampa, ossia almeno 300 dpi nella dimensione 1:1 (file .jpg oppure .tiff oppure .eps).
Sarebbe auspicabile che grafici e/o organigrammi fossero file vettoriali quindi editabili (excell,.eps, .ai), qualora così non fosse valgono le regole per le immagini e dovranno avere il testo a parte quindi editabile.

BIBLIOGRAFIA

Criteri di compilazione:

  • Le voci non dovranno essere più di 10.
  • Le voci vanno numerate (numeri arabi) progressivamente all’interno del testo e riportate nello stesso ordine in bibliografia.
  • Le iniziali dei nomi degli autori vanno riportate senza punto e inserite dopo il cognome. Gli autori devono essere riportati in neretto.
  • Fino a 6 autori si riportano tutti, oltre i 6 si riportano solo i primi 3 e poi et al.
  • Abbreviazioni delle testate delle riviste, quando devono essere abbreviate, senza punto.
  • Titolo del volume o dell'articolo in tondo, mai in corsivo.
  • Iniziale maiuscola solo per la prima parola del titolo del lavoro.
  • Numeri di pagina senza ripetizione delle centinaia o delle decine se queste non variano (es: 312-5 e non 312-315; 645-62 e non 645-662).

I titoli delle riviste vanno abbreviati secondo lo stile adottato dall'Index Medicus; la List of the Journals Indexed è pubblicata annualmente nel numero di gennaio dell'Index Medicus.
Le relazioni inedite, gli estratti, le comunicazioni personali, sono riferimenti bibliografici da evitare, a meno che non si tratti di comunicazioni scritte che in tal caso possono essere menzionate tra parentesi. I manoscritti in corso di pubblicazione possono essere inclusi, purché il titolo venga seguito dalla dicitura «in stampa». E’ importante infine che riscontriate attentamente i riferimenti bibliografici con i documenti dai quali essi sono tratti.

Esempi di riferimenti bibliografici relativi a riviste

Articoli di riviste. Gli autori vanno citati tutti, quando sono sei o meno di sei; quando sono sette o più, basterà citare solo i primi tre e aggiungere et al.
Wilson WH. Additium of lithium to haloperidol in non-affective, antipsychotic non-responsive schizophrenia: a double blind, placebo controlled, parallel design clinical trial. Psychopharmacology 1993; 111:359-66.

Lavori scritti da un gruppo di autori.
Depression Guideline Panel. Clinical practice guideline. Depression in primary care. Vol. 1. Detection and diagnosis. Rockville: US Department of Health and Human Services, Public Health Service, Agency for Health Care Policy and Research. AHCPR Publication No. 93-0550,1993.

Articoli senza autore.
Anonimo. Epidemiology for primary health care. Int J Epidemiol 1976;5:224-5.

Supplementi.
Gardos G, Cole JO, Haskell D, Marby D, Paine SS, Moore P. The natural history of tardive dyskinesia. J Clin Psychopharmacol 1988;8(4 Suppl):31S-37S.

Esempi di riferimenti bibliografici relativi a volumi e monografie

Autori singoli.
Appleton WS, Davis JM. Practical clinical psychopharmacology. 2nd ed. Baltimore: Williams & Wilkins; 1980 [CBE consiglia di aggiungere anche il numero complessivo delle pagine del volume].

Capitolo di un volume.
Davis JM. Antipsychotie drugs. In: Kaplan HI, Freedman AM, Sadock BJ, eds. Comprehensive textbook of Psychiatry. Baltimore: Williams & Wilkins;1980: p 2257-89.