Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1725/2881.29046 Scarica il PDF (551,5 kb)
AreaPed 2018;19(1):5



Area Pediatrica
diventa FAD

Nel 2018 i contenuti dei numeri
della nostra rivista rientreranno nel programma
di Formazione a Distanza promosso dalla SIP.

Luciana Indinnimeo

direzione.areapediatrica@sip.it




La rivoluzione di Internet, con il suo potere paritario distribuito e collaborativo, ha iniziato ad abbattere muri un tempo considerati indistruttibili, aprendoli ai diversi strati della società, ed è diventata un elemento di forza anche dell’Accademia. Nel 2011, un professore della Stanford University, Sebastian Thurn, ha offerto online un corso “libero” sull’intelligenza artificiale, Thurn era convinto che le iscrizioni al corso sarebbero state poche migliaia. Ma, alla data di inizio, gli studenti iscritti erano 160.000, collegati con i loro computer da ogni paese del mondo (con l’eccezione della Corea del Nord) per formare la più grande classe mai vista in un singolo corso!

Oggi anche in medicina l’educa-zione permanente è “a distanza” in percentuale sempre crescente.

Con piacere comunico che i quattro numeri del 2018 di Area Pediatrica saranno oggetto di FAD, con la SIP in qualità di provider. Gli articoli di questo numero inclusi nella FAD sono di notevole importanza per la formazione e l’aggiornamento.

L’articolo sull’esame emocromocitometrico ha lo scopo di orientare correttamente fra i numerosi parametri ematologici e tiene conto delle loro variazioni nei vari periodi dell’età pediatrica, dal neonato all’adolescente.

Il contributo sul trattamento e la prevenzione dell’obesità è parte della Consensus curata dalla SIP e dalla Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica. L’articolo sottolinea l’ importanza di promuovere interventi sugli stili di vita in grado di prevenire o ridurre la condizione di sovrappeso/obesità e le complicanze fisiche e psicologiche ad essa correlate.

Correlato al precedente è l’articolo sulla valutazione auxologica che consente di individuare eventuali alterazioni del fisiologico accrescimento di un bambino, meritevoli di approfondimento specialistico.

L’uso degli antiemetici è un tema controverso, anche perché molti dei farmaci prescritti per il trattamento sintomatico del vomito in età pediatrica sono classificati come “off-label”. Gli autori sottolineano come le molecole classificate come “farmaci antiemetici” possono essere inserite nelle categorie di farmaci “off-label/on-evidence”.

L’articolo sulla insufficienza sur-renalica analizza un gruppo eterogeneo di disordini che, se non riconosciuti e prontamente trattati, può essere fatale.

Le elmintiasi extraintestinali sono patologie rare, utile possedere le nozioni essenziali per sospettare queste infestazioni ed avviare il bambino su idonei percorsi specialistici.

Buona lettura!